Tokyo-Roma 2020

SOGNO DI UN BIPLANO

Aspettando Arturo Ferrarin

“il volo di Ritorno“ dopo 100 anni


Il progetto

Il volo Roma - Tokyo è stato ideato dal poeta Gabriele D'Annunzio e portato a termine da un giovane pilota italiano: il Tenente Arturo Ferrarin insieme al motorista Cappannini. Il volo venne effettuato dal 14 Febbraio al 31 Maggio del 1920 volando per 18.000km con un biplano Ansaldo SVA. Il progetto fu sponsorizzato dal Governo italiano e dal Governo giapponese.

Il progetto attuale consiste nella realizzazione de “il volo di Ritorno“ Tokyo – Roma del 2020, dopo 100 anni, con il nuovo biplano Ansaldo SVA ricostruito con gli stessi materiali.

Nell'anno 2016 ricorreva il 150mo Anniversario dell'instaurazione delle relazioni diplomatiche fra Italia e Giappone. Il biplano di Ferrarin fu il primo aereo europeo giunto in volo in Giappone e costituì un avvenimento assai importante per ambedue i popoli. Oggi, la maggior parte delle persone non conoscono questa straordinaria storia. Lo scopo de “il volo di Ritorno“ Tokyo - Roma del 2020 è di far rivivere attraverso l'emozione, la storia, cercando di stimolare ancora di più l'amicizia fra due popoli.


Attualmente

A Thiene (Vicenza), il paese natale di Arturo Ferrarin, l'Associazione 87° Squadriglia SVA sta ricostruendo tre biplani Ansaldo SVA con i progetti originali e gli stessi materiali dell'epoca (ferro, legno, tela, ecc. naturalmente senza le armi)


Inaugurazione del “ROMA TOKYO HANGAR MVSEVM“ Il 21, 22 Maggio 2016

Presso l'Aeroporto di Thiene “Arturo Ferrarin“ è stato realizzato un importante evento: l'inaugurazione del “ROMA TOKYO HANGAR MVSEVM“ e la Presentazione del progetto del'Associazione SVA. Patrocini: Ambasciata del Giappone in Italia, Aeronautica Militare, Il Vittoriale degli Italiani, Fondazione Ansaldo, Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni, Aeroporto di Thiene, Regione Veneto, Città di Thiene. Erano presenti numerosissimi ospiti tra i quali anche la famiglia Ferrarin.

L'evento è stato inserito nelle celebrazioni ufficiali per il 150°Anniversario delle relazioni tra Giappone e Italia. Durante la cerimonia è stata organizzata la Mostra di pittura “I paesaggi e lo SVA” di Satoshi Dobara dell’Associazione 87° Squadriglia SVA, patrocinio dell’Istituto Giapponese di Cultura in Roma.

Giapponese di Cultura di Roma. Questi quadri sono stati esposti anche alla Mostra del medesimo pittore dal titolo “Messaggio dall’Italia” presso la Galleria di Nihonbashi Mitsukoshi nel Febbraio 2017.